Riflettori sul prodotto:

FAQ: PSD2 e Strong Customer Authentication (SCA)

Cosa è necessario sapere sull’argomento? E cosa cambia per i venditori che desiderano integrare Amazon Pay?

La direttiva PSD2 aggiorna e sostituisce la prima direttiva sui servizi di pagamento, che regolamenta tutti i servizi di pagamento nell’Unione europea (UE) e nello Spazio economico europeo (SEE). È entrata in vigore a gennaio 2018, con l’obiettivo di favorire un quadro di pagamenti più aperto e più competitivo in tutta Europa. La direttiva aggiornata ha introdotto la Strong Customer Authentication SCA e prevede nuovi requisiti, obbligatori dal 14 settembre 2019, per l’autenticazione dei pagamenti online.


Come funziona esattamente la SCA?

La SCA si applicherà ai pagamenti online, con carta, avviati dal cliente, se l’azienda e la banca del titolare della carta si trovano entrambe nel SEE. Saranno quindi interessate tutte le aziende che accettano pagamenti online nell’UE e nel Regno Unito, anche dopo l’uscita del Regno Unito dall’UE.

La SCA richiede l’autenticazione da parte del cliente, durante il processo di pagamento, attraverso almeno due dei tre metodi possibili:

  1. Qualcosa che il cliente conosce, come una password
  2. Qualcosa che il cliente possiede, come un token o un telefono cellulare
  3. Una caratteristica specifica del cliente o univoca e personale, come un’impronta digitale

Il sistema più usato per i pagamenti con carta si chiama 3D Secure. I clienti conoscono il sistema 3D Secure come “Verified by Visa” o “Mastercard Identity Check”.


Cosa comporta la SCA per me e per il mio negozio online?

Dal 14 settembre 2019 le transazioni che richiedono la SCA e non soddisfano i criteri di autenticazione potranno essere rifiutate dalle banche emittenti delle carte. È quindi importante che il processo di pagamento e tutti i metodi di pagamento abilitati possano gestire le richieste di autenticazione SCA.


Ci sono transazioni esenti dalla SCA?

Determinate transazioni a basso rischio potrebbero essere esenti dalle richieste di autenticazione SCA e saranno fondamentali per tenere alto il tasso di conversione. Aggiungere richieste di autenticazione al processo di pagamento significa introdurre al flusso un ulteriore passaggio, che potrebbe rappresentare un ostacolo e determinare l’abbandono del carrello. L’esenzione per le transazioni a basso rischio può ridurre le richieste di autenticazione per il cliente e quindi rendere più fluido il flusso. La soluzione integrale di Amazon Pay per il processo di pagamento è in grado di gestire l’intera procedura di autenticazione SCA. Applica automaticamente tutte le possibili eccezioni disponibili per ogni tipo di attività e di transazione.


Quali vantaggi si ottengono utilizzando Amazon Pay?

  • Amazon Pay fa parte di Amazon che, in quanto attiva nell’e-commerce, è a sua volta interessata dai futuri requisiti della SCA. La nostra azienda ha lavorato con impegno allo sviluppo di tecnologie in grado di supportare la SCA e di offrire allo stesso tempo un’esperienza fluida all’utente.
  • Lo scorso anno Amazon ha collaborato strettamente con le principali emittenti di carte di credito di tutta Europa per capire il loro approccio nei confronti della SCA e per creare la nuova versione di Amazon Pay avvalendosi delle conoscenze e delle informazioni acquisite.
  • La nostra soluzione di pagamento è in grado di reindirizzare verso strumenti di pagamento alternativi (come l’addebito diretto) i clienti che non vogliono o non possono convalidare le transazioni con carta di credito, in modo da non perderli.


Ho già integrato Amazon Pay. Come posso aggiornare la mia integrazione a una versione pronta per la SCA?

Abbiamo inserito la SCA nei numerosi plug-in di Amazon Pay esistenti. Nella pagina di aggiornamento alla PSD2/SCA, sul nostro sito web, trovi tutte le informazioni per aggiornare la tua soluzione.